Giornata della Memoria 2016

 

 

 

 

 
 
In occasione della Giornata della Memoria 2016 e fino al 13 febbraio sarà possibile visitare la Mostra di disegni e poesie dei bambini del campo di Terezin allestita presso l'Istituto Rita Levi Montalcini -  Scuola Secondaria di I Grado “Vernieri” - Mariconda.

Per prenotare clicca Invito Mostra Terezin

Biblioteca

Biblioteca di educazione alla pace Teresa Barra

carrara1

 

La biblioteca  "Teresa Barra" raccoglie testi di metodologie didattiche nell'ambito dell'Educazione alla pace, di educazione ai rapporti, alla legalità, allo sviluppo dei popoli, all'intercultura e al consumo critico.Tra le varie sezioni tematiche segnaliamo quelle di saggistica, pedagogia della memoria e narrativa per ragazzi .E'  possibile consultare e prendere in prestito libri, VHS,  kit didattici e mostre.

La Biblioteca di Educazione alla Pace è collocata nella prestigiosa sede di Villa Carrara, grazie ad una convenzione stipulata tra l'Associazione CSC e il Comune di Salerno.

 

Fondare biblioteche è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro un inverno dello spirito che da molti indizi, mio malgrado, vedo venire.  

M.Yourcenar

Consulta l'elenco dei libri

 

Art.1

  • Il regolamento della Biblioteca disciplina:
  • L'incremento del patrimonio
  • La catalogazione, la collocazione, la conservazione
  • La realizzazione di iniziative
  • Il servizio prestiti

 

Art.2

E' compito del Consiglio di gestione presentare al Comitato direttivo dell'Associazione la programmazione annuale degli acquisti ed il piano finanziario.

Gli utenti che desiderano proporre l'acquisto di libri o riviste, oppure formulare proposte per il migliore funzionamento della Biblioteca, si serviranno degli appositi moduli.

Il Consiglio di gestione è costituito da un docente nominato dal Consiglio direttivo dell'Associazione e da due lettori-utenti della Biblioteca, anch'essi nominati dal Consiglio direttivo, con cadenza biennale; può promuovere riunioni ed incontri con gruppi di utenti sui servizi e sulla vita della Biblioteca.

 

Art.3

I libri acquistati o ricevuti in dono sono assunti in carico in un'unica serie alfanumerica nell'apposito database di entrata.

 

Art.4

La catalogazione delle opere avviene secondo il criterio fissato: sigla indicativa del la sezione seguita da numerazione progressiva.

Per ciascun libro e materiale audiovisivo si cura la compilazione di una scheda, che comprende i seguenti elementi: titolo, autore, editore, anno, numero di pagine, codice, prezzo.

Le schede, in ordine alfabetico per autore, possono essere consultate dagli utenti.

Le suddette schede sono altresì incluse nel catalogo elettronico.

Tutti i volumi devono essere contrassegnati con un bollo recante il nome dell'Associazione e riportare sul dorso il codice.

 

Art.5

Le proposte di iniziative verranno presentate dal Consiglio direttivo al Comitato direttivo dell'Associazione.

 

Art.6

Sarà favorita ogni attività di scambio con le biblioteche presenti sul territorio.

 

Art.7

E' istituito il servizio prestiti.

Sono escluse dal prestito le riviste e i materiali da inventariare, bollare e schedare.

 

Art.8

Coloro che desiderano usufruire del prestito devono apporre la propria firma nell'apposito registro, dove sono trascritti tutti i dati del richiedente.

 

Art.9

Si accede al prestito mediante una tessera di iscrizione, di durata annuale.

Il costo è di € 10,00. Per gli studenti -con documento probatorio- il costo è di € 5,00.

 

Art.10

Non potranno essere concessi in prestito alla stessa persona più di due volumi contemporaneamente.

 

Art.11

La durata del prestito è fissata in un massimo di 30 giorni, rinnovabili a richiesta dell'interessato, a meno che l'opera non sia stata nel frattempo richiesta da altri utenti, le cui richieste saranno soddisfatte secondo l'ordine cronologico in cui sono pervenute.

 

Art.12

Chi non provvede a restituire le opere nel tempo fissato sarà sollecitato a farlo dall'incaricato del servizio-prestiti, entro il termine perentorio di sette giorni.

Se l'utente non avrà ottemperato a quanto sopra sarà sospeso dal prestito per tre mesi.

 

Art.13

Chi danneggia o non restituisce le opere ricevute in prestito è tenuto a sostituirle con altre identiche o a rimborsare il loro valore commerciale. Tale rimborso va caricato sulla voce in bilancio per acquisto libri, al fine di reintegrare il patrimonio librario.

 

Art.14

E' possibile consultare in sede libri e riviste, tutti i giorni dalle ore 9,30 alle 12,30 e dalle 17:00 alle 20:00.

Pubblicazioni

Consumo critico e buone pratiche

ConsumoCritico Cover

Anno di pubblicazione: 2010

Qui non ho visto nessuna farfalla

disegnofarfallasfondo

Materiali per una didattica della memoria

Anno di pubblicazione: 2006

Leggi tutto...

Educazione interculturale

Educazione Interculturale

Dal rispetto delle diversità all'arricchimento reciproco

Anno di pubblicazione: 2001

Leggi tutto...